CIAMPINO. UNA NOTIZIA STORICA SE CONFERMATA! SEGUE LA PRESA DI POSIZIONE DEL COMUNE: LETTERA DELLA SINDACA PER IL RISPETTO DELLE NORMATIVE AEROPORTUALI

CIAMPINO. UNA NOTIZIA STORICA SE CONFERMATA! SEGUE LA PRESA DI POSIZIONE DEL COMUNE: LETTERA DELLA SINDACA PER IL RISPETTO DELLE NORMATIVE AEROPORTUALI

La chiusura dell’aeroporto di Ciampino, non immediata ma in prospettiva futura, dopo un progressivo ridimensionamento. Uno studio dell’ENAC che presto sembra che sarà presentato al ministero dei Trasporti.

Queste le ipotesi: chiudere l’aeroporto di Ciampino, potenziare quello dell’Urbe ed aprire uno scalo a Frosinone.

Sarebbe questa una parte della ristrutturazione per gli aeroporti studiata dall’ENAC.

Per Ciampino il presidente dell’Enac, Pierluigi Di Palma ha chiarito alla Repubblica: “Non ne chiediamo formalmente la chiusura. Segnaliamo le gravi criticità di quella realtà, che crea disagio ai residenti tra smog e rumori e non ha possibilità di espansione, come arrivi e decolli”.

La nuova proposta sembra fare eco alle dichiarazioni dei giorni scorsi della sindaca di Ciampino, avv. Emanuela Colella, che rimarcava come non fossero state ancora adottate tutte le prescrizioni previste per i voli dalle recenti sentenze.

Aeroporto di Ciampino, la Sindaca scrive alle autorità competenti: “Misure messe in campo insufficienti, tutelare cittadinanza”

La Sindaca Emanuela Colella ha sottoscritto due importanti note che riguardano la situazione attuale dell’aeroporto di Ciampino e il suo prossimo futuro.
Con la prima lettera, indirizzata a Enac, la Prima Cittadina ha ribadito quanto già espresso nell’audizione delle Commissioni congiunte del Consiglio regionale il 4 agosto scorso, Urbanistica e Rifiuti: “ad oggi manca una elencazione delle cause di forza maggiore per le quali è possibile atterrare oltre le ore 23.00, la corretta informazione alla cittadinanza e soprattutto, non si registra alcuna diminuzione rispetto agli sforamenti storici, nonostante le prescrizioni del Decreto Costa, segno che probabilmente le misure messe in campo non sono assolutamente sufficienti”.
Con la seconda nota, il Comune di Ciampino ha preso parte al processo di Vas-Valutazione Ambientale Strategica relativa al rapporto preliminare del nuovo Piano Nazionale Aeroporti, prodotto da Enac: “è stata l’occasione per segnalare al Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti, competente per la Vas, alcune carenze strutturali che sono state rilevate: mancano del tutto le indicazioni sui vincoli dei Parchi regionali (Castelli e Appia Antica), non vi è alcun cenno ai vincoli archeologici che interessano l’area, non si fa menzione delle criticità relative all’aeroporto di Ciampino né tanto meno alle prescrizioni del Decreto Costa. È stato inoltre richiesto che venga specificata la necessità di implementare le reti di monitoraggio per rumore e aria e che le autorità competenti al monitoraggio siano individuate nelle Agenzie regionali per la protezione ambientale, quali soggetti terzi e indipendenti”.
“Vorrei ringraziare – evidenzia la Sindaca Colella – l’Assessora Federica Giglio e gli uffici preposti per il lavoro svolto e l’attenzione dedicata alla tematica. Il nostro obiettivo deve essere la tutela del benessere e della salute della nostra cittadinanza”.

Redazione Murales

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.